Home Blog

Martino Cappagli due volte sul podio al Memorial d’Aloja

0

Canottieri Sampierdarenesi in grande evidenza nella categoria Junior alla 35a edizione del Memorial D’Aloja, disputata nell’ultimo fine settimana a Piediluco.

Tris di successi per la Canottieri Sampierdarenesi a Candia

0

Anche a Candia la Canottieri Sampierdarenesi non manca di lasciare la propria impronta. Un Meeting Nazionale Nord Ovest estremamente competitivo, prestazioni piuttosto significative da parte dei giovani.

Piediluco tappa di crescita per la Canottieri Sampierdarenesi

0

Esperienza formativa per il team Junior e Ragazzi della Canottieri Sampierdarenesi impegnato nell’ultimo fine settimana a Piediluco in occasione del primo Meeting Nazionale. In totale dieci vogatori Junior e quattro vogatori Ragazzi per  la squadra rossonera. Appuntamento selettivo per gli Junior nelle specialità di 2 senza, 4 senza, singolo e doppio.

Ben 3 i due senza Junior in gara. Galtieri e Carrozzino escono di scena in semifinale, così come Maspero e Corsinovi. In gara anche Polleri in un misto con Zuccalà della Canottieri Lago di Pusiano. Nel singolo Martino Cappagli resta fuori dalla finale per 4 decimi di secondo riscattandosi con un secondo posto in finale B. Buona la prova del 4 senza domenica, con a bordo Martino Cappagli, Luca Carrozzino, Simone Galtieri e Riccardo Corsinovi. Quinto posto

In finale, chiudendo poi la competizione al settimo posto, approda pure il 4 di coppia Junior, con Simone Sanna, Diego Fontanella, Danilo Costa e Giovanni Marcenaro.

Lorenzo Serafino,  Federico Gilioli e Lorenzo Reasso, insieme ad Alberto Caviezel (Volontari Garda), raggiungono il quarto posto nel 4 senza Ragazzi dietro Pontedera-Firenze, Aniene e Monate. Sesta piazza, insieme a Matteo Crivello, nell’otto  Ragazzi.  Nell’otto, gara non selettiva, medaglia d’argento per Maspero, Fontanella, Costa, Marcenaro, Polleri e Sanna, con a bordo anche Zuccalà (Lago Pusiano) e Speziani (Volontari Gardo), timonati da Raissa Scionico.

“Per tutti i vogatori si è trattato di un momento di crescita importante, a inizio stagione, con l’obiettivo di porre le basi per un anno in cui i Campionati Italiani saranno un traguardo sociale di grande valore insieme all’innalzamento del tasso qualitativo di tutti i componenti del nostro vivaio grazie al prezioso lavoro svolto dal nostro staff tecnico” commenta il vicepresidente Lorenzo Cappagli.

Pieno di medaglie Samp alla regata di Pra’

0

La Canottieri  Sampierdarenesi, dopo le ottime prove alla D’Inverno sul Po, esordisce anche sulla distanza olimpica. Appuntamento domenica 7 marzo nelle acque del campo di regata di Genova Pra’.

D’Inverno sul Po: brindisi Samp alle Ammiraglie

0

Una D’Inverno sul Po da ricordare per la Canottieri Sampierdarenesi. La soddisfazione, per le medaglie e per i piazzamenti, è davvero grande.

Tamponi per screening e prevenzione: esito negativo

0

Giovedì 11 febbraio la Società Canottieri Sampierdarenesi ha organizzato l’esecuzione di tamponi rinofaringei per la ricerca di Sars-CoV-2 attraverso metodica antigenica (test rapido) a favore di tutti i componenti della squadra agonistica, istruttori ed accompagnatori inclusi, con finalità di screening e prevenzione.

Un oro e due argenti per la Canottieri Sampierdarenesi a Eupilio

0

La Canottieri Sampierdarenesi si toglie diverse soddisfazioni a Eupilio in occasione del Rowing Winter Challenge. Gli otto equipaggi presentati conquistano medaglie e piazzamenti di rilievo.

La Canottieri Sampierdarenesi piange la scomparsa di Matteo Montesano

0
Montesano, accovacciato con camicia bianca e occhiali scuri a destra, in una foto d'epoca della Canottieri Sampierdarenesi

Una perdita grave per il canottaggio genovese, ligure e italiano.  E’ mancato Matteo (Roberto per gli amici) Montesano all’età di 81 anni. Una figura di grande importanza per il forte impulso dato alla nostra disciplina in varie vesti. Aveva vogato per l’Elpis Genova prima e per la Canottieri Sampierdarenesi poi.

Nuove disposizioni sull’attività societaria

0

A seguito delle recenti disposizioni del DPCM del 3/11/2020 – riassunte per quanto di competenza dell’ambito sportivo dalla circolare 21/2020 del dott.Annitto che  alleghiamo a questa nota – siamo purtroppo obbligati a interdire ai Soci e/o Tesserati  l’accesso e l’uso degli spogliatoi.

Decisioni Consiglio Direttivo post DPCM

0

A seguito dell’emanazione del decreto in oggetto contenente nuove misure restrittive a contrasto della pandemia in atto, viste anche le precedenti disposizioni dell’avviso n° 148 della FIC, il Consiglio Direttivo, a partire da lunedì 26/10/2020 fino ad eventuale modifiche del quadro normativo nazionale/regionale/comunale, ha assunto le seguenti determinazioni

1. La palestra è chiusa per ogni attività.

2. Rimangono a disposizione all’uso dei soci e dei tesserati i remoergomentri nella loggia sud, mentre verranno messe a disposizione due cyclette nella loggia nord.

3. Sono consentite a tutti le uscite in barca singola (socie/tesserati/allievi) mentre in barca
multipla le uscite sono consentite esclusivamente ai soci tesserati FIC come atleti agonisti in possesso di visita medico sportiva/agonistica.

4. Sono consentite attività motorie all’aperto e quindi rimane a disposizione il campetto da calcio sul terrazzo ovviamente escludendo ogni attività sportiva di contatto (è vietato giocare a pallone se non in forma singola!!).

5. Gli spogliatoi e le docce rimangano aperte all’uso con le disposizioni già in vigore da maggio:

max 15 persone negli spogliatori maschili e 3 pp all’interno delle docce – max 5 pp nello
spogliatoio femminile con 1 persona per volta in doccia.

Ovviamente rimangono in vigore tutte le norme igieniche già da tutti noi adottate:
 Dobbiamo aggiornare l’autodichiarazione in caso mutino le ns rispettive condizioni.
 Non dobbiamo accedere in Società in caso di condizioni di salute sospette.
 Dobbiamo accedere in Società sempre indossando la mascherina .
 Le attività sportive si devono svolgere sempre mantenendo il distanziamento di almeno 2 metri
 Quando non è possibile mantenere il distanziamento interpersonale di sicurezza bisogna
sempre indossare la mascherina.
 Dobbiamo sempre sanificare le attrezzature , prima e dopo il loro uso, con i prodotti messi a disposizione in società.frequentemente con soluzioni alcoliche.

Per il Consiglio Direttivo
Mauro Maspero

DISPOSIZIONI 26 OTT 2020