Coppia d’ori nell’otto a Linz, la Coupe de la Jeunesse si tinge d’azzurro e rossonero

0
200

La Canottieri Sampierdaresi corona un nuovo e grande obiettivo.

È la vittoria della Coupe de la Jeunesse in entrambe le giornate di gara. Sabato e domenica scorsi un doppio successo maturato prima con buon margine e poi dopo uno spettacolare testa a testa con l’ammiraglia transalpina regolata all’arrivo con 10 centesimi di vantaggio.

Il titolo italiano nell’otto Junior, le medaglie di bronzo conquistate nell’otto Under 23 e nel 4 con Ragazzi, la convocazione di Martino Cappagli a bordo dell’otto ai Mondiali Junior. Un progetto ben costruito grazie alla sintonia e allo spirito di squadra creatosi tra dirigenza e staff tecnico, un rapporto di grande collaborazione che sfocia nella determinazione, dell’entusiasmo e nella volontà massima di raggiungere i migliori risultati espressi dagli atleti. A Linz a Canottieri Sampierdarenesi, con l’inserimento di Giovanni Melegari (Murcarolo) a capovoga  in sostituzione di Martino Cappagli, va a segno con i vogatori Alessandro Polleri, Simone Galtieri, Michele Maspero, Riccardo Corsinovi, Federico Gilioli, Lorenzo Serafino e Luca Carrozzino (timoniera Raissa Scionico). Grande soddisfazione per i tecnici Davide Scionico, presente in Austria, e Gabriele Galioto, autori del progetto con la supervisione e il supporto di Bruno Lantero.

Questo il commento del presidente Luciano Campodoni.

“Un altro fine settimana da incorniciare. Questi ragazzo, dopo aver portato a casa il titolo italiano nell’otto Junior qualche settimana fa, sono andati a vincere anche con la maglia della Nazionale. Mancava solo Martino Cappagli, sull’otto dell’Italia ai Mondiali Junior la prossima settimana, sostituito in Austria egregiamente da Giovanni Melegari della Sportiva Murcarolo. Speriamo questo sogni duri a lungo. I nostri ragazzi, nonostante un’annata ancora segnata dalle restrizioni Covid-19, sono stati bravi a credere sempre nel nostro progetto e si sono allenati in maniera splendida. Atleti, tecnici, dirigenti e famiglie hanno saputo far squadra tutti assieme. È un otto tutto ligure, mi piace condividere questo risultato con tutta la nostra Regione. È segnale che il futuro del Canottaggio, nella nostra Liguria, è davvero roseo”.